Le Grotte di Stiffe

Le Grotte di Stiffe, nel Parco Regionale del Velino Sirente, una cavità carsica in cui scorre un fiume che si forma sull'Altopiano delle Rocche e scende a valle all'interno della montagna formando una serie di grotte visitibili in parte che danno vita a uno scenario unico e suggestivo

Cerca nel sito Mappe Sentieri Trekking

Mappa dei luoghi d'interesse in Abruzzo. Per calcolare il percorso stradale clicca sull'icona sulla mappa e poi su Calcola il tuo percorso in alto a destra (Visualizza la mappa a schermo intero)

Mappa dei luoghi d'interesse in Abruzzo. Per calcolare il percorso stradale clicca sull'icona sulla mappa e poi su Calcola il tuo percorso in alto a destra (Visualizza la mappa a schermo intero)

Usanze e luoghi caratteristici

Dallo sci al Trekking, le attività sportivo/naturalistiche possibili

Le Grotte di Stiffe, dal nome del paesino presso cui si sono formate

La visita è sempre guidata ed avrà la durata di 1 ora. La temperatura interna è di 10 gradi tutto l’anno si consiglia abbigliamento adeguato e scarpe comode possibilmente con suola antiscivolo.
Non sono ammessi animali in Grotta neanche di piccola taglia.
L’ingresso è fortemente sconsigliato ai cardiopatici gravi e a chi soffre di serie malattie respiratore.
Si deve arrivare in biglietteria situata presso l’ingresso della grotta 20 minuti prima dell’orario prescelto.


Orari
Estivo (1 Aprile – 15 Ottobre): Dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (1) (chiusura biglietteria ore 17.45 con ultimo ingresso alle ore 18.00)
Invernale (16 Ottobre – 31 Marzo): Dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (1) (chiusura biglietteria ore 16.45 con ultimo ingresso alle ore 17.00)

Le Grotte di Stiffe sono un complesso di grotte carsiche situate nei pressi di Stiffe, nel territorio del comune di San Demetrio ne' Vestini (AQ), in Abruzzo, ricomprese all'interno del parco naturale regionale Sirente-Velino.
Testimonianza di una risorgenza attiva unica in Italia[3], rese accessibili al pubblico dal 1991[4], costituiscono oggi uno dei principali siti naturalistici del territorio aquilano, facendo registrare annualmente oltre 40 000 presenze.
Ulteriori notizie sulle Grotte di Stiffe possono essere prese da Wikipedia e dal sito ufficiale delle Grotte.
Per vedere le immagini delle grotte clicca sulla prima foto che trovi sulla pagina e scorri le altre con il pulsante avanti e indietro. Potrai percorrere le grotte dall'ingresso fino alla sala dell'ultima cascata.

Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta Ingresso in grotta. Il passaggio è ampio ed è stata costruita una passerella per permettere l'ingresso in grotta. Negli anni che precedevano il 1991 era proprio la mancanza di questo passaggio a precludere l'ingresso in grotta La sala del silezio: è così chiamata perché in estate rappresenta l'unica stanza delle grotte dove non c'è passaggio di acqua. Diverso in inverno, dove una parte di acqua comunque passa nelle grotte. Durante tutto il percorso, a parte questa sala, l'acqua e il suo rumore all'interno delle grotte sarà sempre presente Le concrezioni che si dividono in stalattiti (concrezioni di calcare che si formano dall'alto verso il basso) e stalagmiti (concrezioni di calcare che si formano dal basso verso l'alto) e colonne (unione di una stalattite a una stalagmite). E' importantissimo sapere che queste concrezioni non vadano assolutamente toccate. Infatti il grasso presente sulle nostre mani impedirà alla concrezione di conitnuarsi a formare. Le concrezioni che si dividono in stalattiti (concrezioni di calcare che si formano dall'alto verso il basso) e stalagmiti (concrezioni di calcare che si formano dal basso verso l'alto) e colonne (unione di una stalattite a una stalagmite). E' importantissimo sapere che queste concrezioni non vadano assolutamente toccate. Infatti il grasso presente sulle nostre mani impedirà alla concrezione di conitnuarsi a formare. Le concrezioni che si dividono in stalattiti (concrezioni di calcare che si formano dall'alto verso il basso) e stalagmiti (concrezioni di calcare che si formano dal basso verso l'alto) e colonne (unione di una stalattite a una stalagmite). E' importantissimo sapere che queste concrezioni non vadano assolutamente toccate. Infatti il grasso presente sulle nostre mani impedirà alla concrezione di conitnuarsi a formare. Le concrezioni che si dividono in stalattiti (concrezioni di calcare che si formano dall'alto verso il basso) e stalagmiti (concrezioni di calcare che si formano dal basso verso l'alto) e colonne (unione di una stalattite a una stalagmite). E' importantissimo sapere che queste concrezioni non vadano assolutamente toccate. Infatti il grasso presente sulle nostre mani impedirà alla concrezione di conitnuarsi a formare. Le concrezioni che si dividono in stalattiti (concrezioni di calcare che si formano dall'alto verso il basso) e stalagmiti (concrezioni di calcare che si formano dal basso verso l'alto) e colonne (unione di una stalattite a una stalagmite). E' importantissimo sapere che queste concrezioni non vadano assolutamente toccate. Infatti il grasso presente sulle nostre mani impedirà alla concrezione di conitnuarsi a formare. Sala della prima cascata: questa sala rappresenta uno dei luoghi più belli e maestosi della grotta. L'immagine si riferisce alla cascata nel periodo di agosto, quando la quantità di acqua che scorre nelle grotte è minima. Nei periodi invernali la cascata si presenta davvero maestosa Sala della prima cascata: questa sala rappresenta uno dei luoghi più belli e maestosi della grotta. L'immagine si riferisce alla cascata nel periodo di agosto, quando la quantità di acqua che scorre nelle grotte è minima. Nei periodi invernali la cascata si presenta davvero maestosa Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala della seconda cascata: in ultima in ordine di tempo, rappresenta la fine del percorso turistico. Stiamo all'interno della montagna per oltre un km e con un dislivello di 125 mt dalla partenza. Le grotte continuano ancora per altri 4 km, di cui oltre un km esplorato. La cascata è davvero imponente Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone Sala delle concrezioni e Lago Negro, tra la prima e la seconda cascata delle grotte. La formazione di concrezioni insieme alle luci disposte dai tecnici rende il paesaggio davvero affascintante. La presenza dell'acqua è costante e le grotte rappresentano una delle magnificenze che madre natura ci propone

Pescasseroli

Nel Parco Nazionale d'Abruzzo, LAzio e Molise

Post 1
Post 1

San Domenico a Cocullo

Ogni primo giovedì del mese di Maggio

L'equipaggiamento giusto in montagna nella stagione estiva

Alla scoperta della vita all'interno dei boschi abruzzesi, nei laghi e nei fiumi. La natura in Abruzzo è tutelata dallo stato.

Le quattro stagioni

Luoghi d'Iteresse

Cultura, paesi, arte e monumenti